ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aerei militari sudcoreani e nipponici sfidano la Cina sulle isole Senkaku

Lettura in corso:

Aerei militari sudcoreani e nipponici sfidano la Cina sulle isole Senkaku

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo i B52 americani, anche aerei militari giapponesi e sudcoreani hanno sorvolato l’arcipelago delle Senkaku, sfidando le autorità cinesi che alcuni giorni fa hanno inserito le isole contese tra le aree di identificazione per la difesa aerea.

Le Senkaku Diaoyu sono al centro di una contesa irrisolta tra Tokyo e Pechino: l’ultima mossa della Cina, intesa a rivendicare la territorialità sulla zona, ha fatto aumentare le tensioni tra i due paesi.

Un portavoce del governo nipponico ha escluso qualunque tipo di cambiamento di procedura, come richiedono invece le autorità di Pechino, che vogliono essere avvertite del passaggio di aerei commerciali e militari nello spazio aereo conteso.

Dal canto suo, la Cina deve aver valutato le reazioni suscitate tra i paesi della regione e ha deciso di ammorbidire le sue pretese: “Un’area di identificazione per la difesa aerea – ha precisato Yang Yujun, portavoce del ministro della Difesa – non è una no fly zone e non sottende a un tentativo di espansione del nostro spazio aereo. E’ semplicemente una misura che ci permetterà di garantire meglio la nostra sicurezza”.

Alla luce dell’escalation di tensione sulle Senkaku, le esercitazioni militari che si stanno svolgendo congiuntamente tra Giappone e Stati Uniti, seppure previste con mesi di anticipo, si caricano di un messaggio dissuasivo rivolto a Pechino.