ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Silvio Berlusconi non è più senatore

Lettura in corso:

Silvio Berlusconi non è più senatore

Dimensioni di testo Aa Aa

Silvio Berlusconi non è più senatore della Repubblica italiana. Bocciati i nove ordini del giorno contro le conclusioni della giunta per le elezioni del Senato, l’assemblea di Palazzo Madama ha decretato l’ineleggibilità del Cavaliere che perde lo status di parlamentare e che sarà sostituito dal primo dei non eletti nella regione Molise (dato che Berlusconi, capolista in numerose circoscrizioni, aveva scelto di risultare eletto lì).

Berlusconi, poco prima del voto, aveva pronunciato, davanti a migliaia di sostenitori in via del Plebiscito a Roma nei pressi di Palazzo Grazioli, sua residenza romana, un discorso non nuovo.

Il leader di Forza Italia aveva attaccato i nemici di sempre: la magistratura definita di estrema sinistra, gli avversari politici, capaci, a suo dire, solo di odio e la costituzione italiana che non consente al premier di governare il Paese. Per il Cavaliere gli italiani devono riprendersi il diritto di eleggere il Presidente della Repubblica.

Berlusconi, 77 anni, condannato in via definitiva a 4 anni per frode fiscale, dovrà sottostare al voto del Senato sulla sua decadenza. Ma il Cavaliere non si dà per vinto e, nonostante la decisione di Palazzo Madama, promette che non si ritirerà a vita privata ma che rimarrà in campo.

Berlusconi ha anche attaccato, senza nominarlo, il suo delfino, Angelino Alfano, leader del Nuovo Centro Destra, fischiato duramente dalla piazza. In prima fila, ad assistere al lungo discorso del leader di Forza Italia, i suoi fedelissimi, da Daniela Santanché a Renato Brunetta, fino alla fidanzata Francesca Pascale. Berlusconi dopo il discorso è partito per Arcore.