ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Angel Gurría (Ocse), liquidità alle banche per sostenere la crescita Ue

Lettura in corso:

Angel Gurría (Ocse), liquidità alle banche per sostenere la crescita Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

Mantenere gli stimoli monetari o in Europa sarà rischio deflazione. Il segretario generale dell’Organizzazione per la cooperazione economica e lo sviluppo, Angel Gurría, in visita a Bruxelles afferma che per sostenere la crescita è necessario assicurare nuova liquidità alle banche.

“Non è sufficiente aiutare le banche a evitare il fallimento. Devono fare credito”, afferma Gurría. “Il problema è che oggi non lo fanno. I governi possono essere d’aiuto in questo provvedendo ad alcuni incentivi o garanzie. Anche condividendo qualche perdita iniziale”.

Da Bruxelles ad Atene, dove Angel Gurría illustrerà i dati del rapporto dell’Ocse sull’economia e le politiche per la competitività nel Paese al primo ministro. Per il segretario generale dell’Ocse lo stallo economico europeo non aiuta la ripresa greca: “Un Paese come la Grecia, non ancora uscito dal programma di aiuti è molto vulnerabile e ha bisogno di aiuto. C‘è ancora molto lavoro da fare in termini di riscossione delle imposte e privatizzazioni. Ma anche rispetto ad alcuni elementi fondamentali della competitività, della formazione e dell’innovazione. Non sono cose che succedono all’improvviso, ci vuole un po’ di tempo”.

Dalle parole di Gurría emerge un quadro poco incoraggiante per l’economia ellenica ed europea. Nelle sue ultime previsioni economiche l’Ocse ha abbassato le stime di crescita dell’Eurozona, prevedendo per il 2014 un aumento del Pil di appena l’1%.