ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lettura in corso:

La password in un dito, avanti con la tecnologia biometrica


hi-tech

La password in un dito, avanti con la tecnologia biometrica

Verso un nuovo passo avanti della tecnologia biometrica. Finora era stata utilizzata nell’accertamento dell’identità sia per i documenti, sia a fini di sicurezza. Ma la ricerca si spinge oltre: gli studiosi preparano un futuro senza codici segreti o sequenze di parole e cifre.
Alla Purdue University in Indiana, i ricercatori studiano come le impronte digitali, la forma della mano, l’iride dell’occhio possano interagire con sensori biometrici. Una prima applicazione di questo concetto può consentire l’eliminazione della password nell’utilizzo del computer.

Stephen Elliot, direttore del Centro internazionale per la ricerca biometrica, Purdue University: «Può essere utile per accedere al mio PC, non sono più obbligato, ad esempio a cambiare la mia password ogni trenta, sessanta, novanta giorni. Servirà a rivoluzionare la gestione delle identità”

Nel laboratorio seminterrato della Purdue University vengono testate le nuove tecnologie biometriche per correggerne le carenze prima dell’utilizzo nell’industria. Gli scienziati studiano anche l’impatto del genere e delle caratteristiche della pelle nell’impronta digitale. Nella tecnologia di riconoscimento dell’iride si sta lavorando per ridurre il margine di errore al di sotto dell’1%. Tutto ciò per permetterne la più ampia diffusione.

Stephen Elliot: “Penso la utilizzeremo molto nei viaggi, ad esempio, nel controllo delle frontiere, per facilitare gli accessi. Ma ci sono anche applicazioni per i consumatori. Prendete i telefoni in uscita, l’iPhone, l’HTC hanno integrato di recente sensori biometrici per le impronte digitali. Il fatto è che vogliamo proteggere la nostra privacy ma anche evitare l’appropriazione di tali dati, la biometria è utilizzata anche per questo”.

In questo ristorante in Indiana, il riconoscimento delle impronte digitali viene utilizzato per aprire il registratore di cassa. Una delle tante necessità quotidiane che con la tecnologia biometrica possono diventare semplici gesti ripetuti in sicurezza.

La nostra scelta

Prossimo Articolo
Studiare e curarsi nel villaggio digitale, dove non c'era nemmeno un computer

hi-tech

Studiare e curarsi nel villaggio digitale, dove non c'era nemmeno un computer