ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Assassinio di Kennedy: a Dallas prima commemorazione ufficiale in 50 anni

Lettura in corso:

Assassinio di Kennedy: a Dallas prima commemorazione ufficiale in 50 anni

Dimensioni di testo Aa Aa

Una cerimonia solenne, una prima volta che suona come un momento di riconciliazione. Dallas ha commemorato il cinquantesimo anniversario dell’assassinio di John Fitzgerald Kennedy, cinquemila persone hanno assistito ai discorsi, al minuto di silenzio, nella Dealey Plaza in quella città che nel 1963 era ultraconservatrice e non amava JFK.

“La presidenza di John Fitzgerald, la sua vita e la sua morte sembrano dare inizio mitologicamente ai successivi cinquant’anni”, ha detto il sindaco Michael Rawlings. “Ne seguirono cinque decenni pieni di altre tragedie, subbuglio e grandi trionfi. Oggi noi popolazione di Dallas onoriamo la vita, l’eredità e la leadership di un uomo che ci esortava non a pensare ai nostri interessi, ma a quello del nostro Paese”.

Cerimonie a Dallas e in tutti gli Stati Uniti, bandiere a mezz’asta su edifici privati e pubblici. Ma anche un assassinio che per molti resta senza un vero responsabile perché ritengono che Lee Harvey Oswald non agì da solo. Il suo gesto impedì a Kennedy di pronunciare il discorso previsto dopo la parata: quelle parole ora sono scolpite nel memoriale della Dealey Plaza.