ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra: tre donne schiave per 30 anni e vittime di maltrattamenti

Lettura in corso:

Londra: tre donne schiave per 30 anni e vittime di maltrattamenti

Dimensioni di testo Aa Aa

Ridotte in schiavitù a Londra per 30 anni: il Regno Unito è sconvolto dal caso di tre donne segregate in casa, maltrattate fisicamente e psicologicamente da una coppia in un quartiere della capitale. Il primo ministro Cameron lo ha definito “agghiacciante”.

L’inchiesta durerà per un periodo considerevole, sostiene la polizia che esclude legami tra i carcerieri e altri gruppi nel Regno Unito. I due sono stati arrestati e poi rilasciati su cauzione fino a gennaio. “Abbiamo visto casi di persone segregate per dieci anni, ma non avevamo mai visto un caso di tale entità in precedenza”, afferma Kevin Hyland, capo dell’unità della polizia londinese specializzata nelle indagini sul traffico di esseri umani.

Sono una britannica di 30 anni, che ha vissuto tutta la sua vita da prigioniera, una malese di 69 anni e un’irlandese di 57. La coppia, un uomo e una donna di 67 anni, non britannici, era stata già arrestata negli anni settanta.

“Sono inorridita, ma purtroppo non sono stupita”, dice una residente del quartiere Lambeth. “Stavo passeggiando e pensavo a quanto sia facile che cose del genere accadano nel centro di Londra. Mi rattrista sapere quello che hanno subito. Ma non sono sorpresa”.

La liberazione è avvenuta il 25 ottobre, dopo che una delle donne ha contattato l’associazione Freedom Charity, citata in un documentario sui matrimonio forzati che aveva visto in televisione.