ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nucleare. Al via oggi a Ginevra negoziati con Iran all'insegna del cauto ottimismo

Lettura in corso:

Nucleare. Al via oggi a Ginevra negoziati con Iran all'insegna del cauto ottimismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Sul nucleare iraniano l’accordo è possibile, la cautela d’obbligo. Si apre oggi a Ginevra un cruciale, nuovo round di negoziati con la Repubblica Islamica sullo stop al suo programma di arricchimento dell’uranio. Un dossier che tiene sulle spine l’Occidente tanto quanto tutta la regione mediorientale a partire da Israele. Il Ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, in una tappa a Roma nel viaggio per Ginevra, è stato chiaro:

“Anche se avremo successo questo sarà solo l’inizio di un processo molto complicato e avremo sempre bisogno di procedere con cautela. Se c‘è un punto sul quale sono d’accordo con gli americani è certamente la parola cautela” ha detto.

Una cautela velata di ottimismo che lo stesso Presidente americano Barack Obama ha espresso ieri. I negoziati con Teheran riprendono dopo l’incontro del 7-9 novembre nel quale la Francia aveva chiesto maggiori assicurazioni da parte del regime.

“La mia speranza, la mia aspettativa non è di risolvere la questione questa settimana durante questa fase di transizione” ha detto Obama. “Ma piuttosto di ritagliarci un po’ di tempo per capire quanto il regime iraniano prenda in seria considerazione la possibilità di tornare a far parte della comunità internazionale e di liberarsi dal peso delle sanzioni economiche”.

Il tetto dell’arricchimento dell’uranio, la riduzione dello stoccaggio e lo stop della costruzione del reattore di Arak. Sono questi alcuni dei punti critici, messi in risalto da Parigi, e sui quali si giocherà oggi la partita. Ma le trattative hanno fatto un chiaro passo in avanti dopo la proposta americana di un alleggerimento mirato delle sanzioni in cambio di segni tangibili da parte di Teheran.