ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Toronto. Bagarre in Consiglio. Comune limita poteri del sindaco Rob Ford

Lettura in corso:

Toronto. Bagarre in Consiglio. Comune limita poteri del sindaco Rob Ford

Dimensioni di testo Aa Aa

Per il sindaco di Toronto Rob Ford si tratta di un colpo di Stato. Ma il solo colpo che è stato dato osservare è quello inferto al Consigliere municipale Pam McConnell, fatta cadere, seppure involontariamente, nella foga di una seduta decisamente agitata. Seduta nella quale il Consiglio Comunale della città canadese ha approvato con maggioranza schiacciante la limitazione dei poteri del sindaco, nella bufera dopo l’ammissione di aver fumato crack.

“Spero che sia sancito un precedente e che ogni futuro sindaco che dovesse adottare la stessa condotta si aspetti misure analoghe” ha detto il Consigliere John Parker.

“Siamo difronte a niente di meno che un colpo di Stato” è stata l’affermazione di Ford, accolta da diverse risate tra i Consiglieri municipali. “E se non sapete cosa sia un colpo di Stato significa che state prevaricando gli organi di governo, quelli che definiscono la democrazia. Quel che accade oggi non è un processo democratico, è un processo dittatoriale”.

Ford non avrà più il controllo nella formazione del bilancio del comune canadese. È la sola mossa rimasta al Consiglio per limitare il ruolo del sindaco dopo il suo secco rifiuto di fare un passo indietro nonostante la maggioranza quasi assoluta dei consiglieri avesse chiesto, con una mozione non vincolante, le sue dimissioni.