ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Interior design a Beverly Hills

Lettura in corso:

Interior design a Beverly Hills

Dimensioni di testo Aa Aa

Trenta interior designer. Uno per ogni stanza di Greystone Mansion, una villa del 1928 in stile Tudor nel cuore di Beverly Hills.
A loro è toccato il compito di arredare le 55 camere dell’immensa residenza, ispirandosi a icone della moda e dello spettacolo. Un progetto che ha permesso ai designer di dar sfogo a tutto il loro estro.

“Ogni stanza – spiega Victoria Reitz, co-fondatrice e direttrice di Design House International – ha un designer diverso. Hanno progettato le camere in modo da farsi conoscere. Come tema per la casa abbiamo scelto i ‘Titani del business’, il che significa che abbiamo chiesto ai progettisti di ispirarsi a un loro cliente, che in qualche modo poteva diventare il loro magnate”.

Questo salotto è stato ispirato da Stevie Wonder, una delle figure più celebri della musica pop, noto per il suo impegno umanitario. L’arredamento si ispira all’arte africana. Lisa Turner è la decoratrice del musicista da vent’anni e Stevie Wonder l’ha aiutata a progettare la stanza.

“Ha scelto le foto che voleva sui muri – raccnta – e ci sono delle targhe in braille sopra ognuna di esse in modo che egli sappa riconoscerle. Tutte le texture e le forme della stanza le ho scelte per creargli un interesse, in modo che potesse usare il tatto. I tessuti sono ricchi. A lui piacciono e ha un buon feedback dalle persone che lo circondano”.

Sensazioni completamente differenti quelle che si respirano nella stanza dedicata al guru della moda italiana, Valentino. A realizzarla Alissa Sutton originaria di Los Angeles. Al rosso che porta il nome dello stilista, la designer ha aggiunto l’oro e il turchese. La pista da bowling è stata trasformata in una passerella di moda.

“La sua vita – commenta la Sutton – è così opulenta, affascinante e bella che ho voluto ricreare queste sensazioni in questo spazio. Ho aggiunto un colore turchese brillante su un vecchio pezzo di antiquariato in modo da dargli un aspetto più fresco. Ho anche introdotto pezzi d’arte di graffiti, uno riporta una delle sue citazioni più famose e dà al tutto un tocco più moderno. “

La stanza dei bambini è ispirata al creatore dei Muppets, Jim Henson. Qui il design diventa ludico, ricco di colori e giochi.
L’appuntamento con i ‘Titani del Business, Design House International’ si chiude a fine novembre.