ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sindaco di Toronto: "Ho acquistato droghe, ma non mi dimetto"

Lettura in corso:

Sindaco di Toronto: "Ho acquistato droghe, ma non mi dimetto"

Dimensioni di testo Aa Aa

“Sono stato eletto per venire qui e mettere ordine, e so di esserci riuscito. Consigliere Thompson lei mi accusa di aver commesso degli errori? ha assolutamente ragione, ho commesso degli errori personali. Ma questi errori non li ho mai commessi in questo consiglio, bensì nella mia vita privata”

Si scusa così il sindaco della città di Toronto Rob Ford, al centro della bufera in queste settimane per un video che lo ritrae mentre fuma crack e in un altro mentre minaccia di morte una persona non identificata.
Durante un’accesa riunione del Consiglio comunale, alla domanda se avesse comprato droghe illegalmente negli ultimi due anni il primo cittadino canadese ha respirato profondamente e dopo una lunga pausa ha risposto…

“Si”

“Capisco l’imbarazzo che ho provocato. Ne sono umiliato”, ha aggiunto Ford, continuando ad ammettere le sue colpe senza pero’ accennare a dimettersi.
Ma a Toronto si parla già di ulteriori scandali che potrebbero saltar fuori dal suo armadio degli ‘scheletri’, e mentre 41 consiglieri su 44 hanno approvato una lettera in cui gli si chiede un passo indietro, il primo cittadino promuove per beneficenza la vendita di un pupazzo con le sue fattezze, che sembra essere andato a ruba.