ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama:concessione su riforma sanitaria e ammissione di errori tecnici

Lettura in corso:

Obama:concessione su riforma sanitaria e ammissione di errori tecnici

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente statunitense s’impegna a far risolvere i problemi del sistema informatico dell’Obamacare che hanno impedito a numerosi cittadini di richiedere un’assicurazione sanitaria e fa una concessione sulle vecchie polizze.

“L’avvio finora è stato irregolare”, ha detto Barack Obama. “Credo che ognuno capisca che non sono lieto del fatto che questo sia stato segnato da una serie di problemi che mi preoccupano profondamente”.

Nel primo mese di attività del portale solo 106 mila stautunitensi sono riusciti a iscriversi ai nuovi piani assicurativi, mentre l’obiettivo era raggiungere mezzo milione di persone.

Obama torna a difendere la riforma dagli attacchi dei repubblicani. “Troppo spesso il sistema funziona fintanto che stai bene e non funziona bene quando sei ammalato. E’ uno dei motivi per i quali abbiamo perseguito questa riforma e non accetteremo proposte che siano soltanto un altro tentativo sfrontato di indebolire o abrogare la legge generale e trascinarci indietro verso un sistema guasto”.

Obama ha inoltre annunciato che è possibile conservare per il 2014 i piani assicurativi vecchi che danno meno copertura e che sono stati sostituiti da quelli più ampi, ma più cari, della riforma, nata con l’intento di dare un’assicurazione ai 48 milioni di statunitensi che ne sono privi.