ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: Kerry, serve stop a nuove sanzioni per raggiungere un accordo

Lettura in corso:

Iran: Kerry, serve stop a nuove sanzioni per raggiungere un accordo

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuove sanzioni contro l’Iran metterebbero a rischio i negoziati sul disarmo nucleare, ha detto il Segretario di Stato americano nel tentativo di convincere il Congresso.

John Kerry ha parlato alla stampa poco prima di incontrare i senatori, che stanno valutando una serie di nuove sanzioni contro l’Iran.
Kerry, così come Obama, vuole una pausa nelle sanzioni, per favorire il negoziato che riprenderà tra meno di una settimana.

“La nostra speranza adesso è che non vengano implementate nuove sanzioni”, ha affermato Kerry, “semplicemente perché altrimenti questo verrebbe visto come un segnale di malafede da parte delle persone con cui stiamo trattando, potrebbe impedirci di raggiungere un accordo e potrebbe persino riportarci indietro in un dialogo per costruire il quale ci sono voluti trent’anni. Noi chiediamo al Congresso di dare alla diplomazia la possibilità di lavorare”.

In Libano si è intanto mostrato, per la prima volta in persona e non in video conferenza, Hassan Nasrallah, leader del movimento Hezbollah e principale alleato dell’Iran.

Nasrallah ha sostenuto la necessità di un accordo tra Teheran e le potenze occidentali. “L’alternativa – ha detto il leader di Hezbollah – è la guerra regionale”. Nasrallah ha poi accusato Israele ed alcuni Paesi arabi di non volere un accordo tra l’Iran e i 5+1, che erano molto vicini a una firma storica nei giorni scorsi a Ginevra prima che la Francia emettesse pesanti riserve, che hanno portato a un rinvio. Riserve espresse nei giorni precedenti anche da Israele.