ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mylène Paquette nella storia: la traversata in solitaria e a remi dell'Atlantico

Lettura in corso:

Mylène Paquette nella storia: la traversata in solitaria e a remi dell'Atlantico

Dimensioni di testo Aa Aa

Mylène Paquette ha compiuto una storica impresa, attraversando l’Oceano Atlantico in solitaria con una barca a remi. Prima nordamericana a riuscirci, l’atleta del Quebec è partita da Halifax, in Canada ed è approdata a Lorient, nell’ovest della Francia. Il tutto in quattro mesi e con tanti ostacoli da superare.

“Stavo uscendo dalla cabina e in quel momento l’imbarcazione si è ribaltata”, spiega la canadese. “Ho sbattuto la testa sul pannello elettrico e ho visto tutto nero. Chissà cosa sarebbe successo se fossi stata già sul ponte! Per diversi minuti ero un po’ disorientata, quindi ho chiamato il dottore. A parte questo, ho sofferto dei sintomi d’intossicazione da monossido di carbonio e c‘è stata una perdita dal serbatoio di gas butano in cabina”.

La Paquette ha compiuto 2,700 miglia, con raffiche di vento che hanno toccato anche i 100km/h e incontrando onde da oltre 10 metri.