ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gas di scisto: il dibattito continua in attesa delle proposte della Commissione

Lettura in corso:

Gas di scisto: il dibattito continua in attesa delle proposte della Commissione

Dimensioni di testo Aa Aa

La rivoluzione all’americana del gas di scisto non è facilmente esportabile in Europa, dove l’opinione pubblica è ampiamente contraria a causa dei rischi per l’ambiente. Ma il gas di scisto rapppresenta un’opportunità di sviluppo che tenta gli industriali. Se ne è parlato in un convegno organizzato a Bruxelles sul futuro dell’energia in Europa. Non è detto che il petrolio sarà sostituito da questo nuovo gas.

“C‘è chi è contrario all’utilizzo dell’energie fossili perché producono anidride carbonica nell’atmosfera e causano cambiamenti climatici- spiega Raymond Michels, un ricercatore francese. E poi c‘è chi si oppone al gas di scisto perché ha bisogno di garanzie sui rischi, per l’acqua potabile e per i rischi industriali dell’attività estrattiva”.

E proprio i rischi per l’ambiente hanno spinto migliaia di persone nell’est della Romania a fine ottobre a protestare contro l’attività di esplorazione della società americana Chevron.

E poi c‘è chi come Jan Brezina, eurodeputato ceco, proprio in nome della protezione dell’ambiente difende il gas di scisto, perché dice anche le rinnovabili hanno bisogno di risorse energetiche collaterali, e in ogni caso il gas di scisto è preferibile al carbone.

In questo contesto cresce l’attesa per il regolamento della Commissione europea che entro fine anno dovrebbe delineare linee guida per lo sfruttamento di questa controversa risorsa.