ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lione: Stade de Lumières, il primo stadio privato francese

Lettura in corso:

Lione: Stade de Lumières, il primo stadio privato francese

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stata posata la prima pietra del nuovo stadio dell’Olympique Lione. Il Presidente del club di Ligue 1 Jean Michel Aulas e altre personalità erano presenti a questo evento, martedi’ mattina a Décines, nella periferia est della città transalpina.

Un impianto da 58.000 posti, facente parte del cosiddetto “parco dell’OL”, che comprenderà la futura sede del club, il centro d’allenamento, due hotel e uffici. Lo Stade de Lumières, i cui lavori sono iniziati tre mesi fa, rappresenterà inoltre una novità per la Francia.

Julien Hüet, euronews:
“Quest’impianto ultra moderno costerà 405 milioni di euro e sarà il primo stadio privato di Francia. I lavori termineranno verso la fine del 2015, qualche mese prima degli Europei 2016”.

Il Presidente del Lione Jean Michel Aulas ha parlato di questo nuovo progetto, concepito sette anni fa:
“Ci siamo ispirati a quello che hanno già fatto altri Paesi in Europa, in particolare la Germania con i Mondiali del 2006 e l’Inghilterra. In parole povere, abbiamo sviluppato un modello di club, che include l’avere uno stadio di proprietà. Questa è una novità, perchè tradizionalmente in Francia gli stadi dipendono dalle autorità pubbliche. E per di piu’, l’Europa è in disaccordo quando si investono soldi pubblici in questo tipo di infrastrutture”.

Lo stadio aprirà i battenti nei primi mesi del 2016, per ospitare gli ultimi match del campionato francese e in estate diverse partite dei Campionati Europei.