ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Filippine: esercito schierato contro i saccheggiatori

Lettura in corso:

Filippine: esercito schierato contro i saccheggiatori

Dimensioni di testo Aa Aa

L’esercito filippino si schiera per prevenire nuovi atti di sciacallaggio. Nelle zone più colpite da Haiyan l’emergenza è anche evitare che i convogli, con a bordo aiuti umanitari, e i negozi, rimasti in piedi dopo il tifone, vengano saccheggiati. I sopravvissuti sono alla disperata ricerca di acqua, cibo e medicine ma nei centri commerciali sarebbero entrati in azione anche malviventi che, secondo alcuni testimoni, avrebbero addirittura ucciso sette guardie.

“Il nostro messaggio ai saccheggiatori – dice Carmelo Valmoria, direttore della polizia di Tacloban – è che faremo valere la legge, perché tutto questo non può essere tollerato. I nostri connazionali stanno già soffrendo e i saccheggiatori sono un ulteriore problema”.

Dopo l’attacco a un convoglio della Croce Rossa e a uno dell’esercito, l’obiettivo è mettere in sicurezza gli aiuti che in queste ore stanno giungendo da tutto il mondo. Da Tacloban, dove è stato imposto il coprifuoco, sono state evacuate circa cento persone, tutte trasferite nella capitale Manila.