ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Datagate: sottratti da Snowden dati riservati da una base alle Hawaii

Lettura in corso:

Datagate: sottratti da Snowden dati riservati da una base alle Hawaii

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuove scottanti rivelazioni sul Datagate. E ancora una volta protagonista Edward Snowden. L’ex dipendente della National Security Agency avrebbe usato, per sottrarre dati riservati, le password fornitegli da circa 20-25 colleghi, del tutto inconsapevoli, di una base di spionaggio delle Hawaii. Secondo una fonte della Reuters, alcuni sarebbero già stati interrogati e rimossi dai loro incarichi.

Le indiscrezioni arrivano a ridosso delle richieste all’Assemblea generale delle Nazioni Unite da parte di Brazile e Germania di adottare una bozza di risoluzione sul diritto alla privacy.

“Negli ultimi mesi, afferma l’Ambasciatore tedesco presso l’Onu Peter Wittig, le notizie su intercettazioni e sulla raccolta di dati personali hanno allarmato i cittadini di tutto il mondo. Che ora si pongono una domanda legittima. Il loro diritto alla privacy è ancora protetto in modo efficace nell’era digitale attuale?”

La tensione tra Germania e Stati Uniti resta evidente, come ha ammesso lo stesso segretario di Stato americano Kerry, ammonendo tuttavia a non compromettere l’accordo commerciale Stati Uniti-Europa. E nonostante le pressioni di una parte del popolo tedesco, Berlino dice no alla richiesta di asilo politico a Snowden. Troppo pericoloso per le relazioni transatlantiche.