ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Tripoli guerriglia tra miliziani. Il popolo punta il dito contro il governo

Lettura in corso:

A Tripoli guerriglia tra miliziani. Il popolo punta il dito contro il governo

Dimensioni di testo Aa Aa

Tripoli è di nuovo nel caos. Almeno 2 morti e una decina di feriti: è il bilancio degli scontri fra gruppi di miliziani rivali che per tutta la notte hanno scosso il centro della capitale libica. Preso di mira il quartiere dove hanno sede un noto hotel frequentato da occidentali e il ministero degli Esteri.

L’attacco sarebbe avvenuto per rivendicare la morte di un loro combattente ucciso in una sparatoria all’inizio della settimana. Intanto il popolo punta il dito contro l’attuale governo:“Ieri sera, era una giungla. Dove è lo Stato? Non abbiamo visto nessun agente in giro.”

Proprio ieri l’esecutivo guidato da Ali Zeidan aveva annunciato che dal prossimo gennaio non pagherà più gli stipendi ai miliziani. Questi gruppi, nati durante la rivolta che ha rovesciato il regime di Gheddafi, sono composti da ex ribelli. Considerati, all’inizio, come eroi, in seguito non hanno voluto abbandonare le armi e sono diventati incontrollabili per il governo centrale