ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bce, tassi di interesse al minimo storico dello 0,25%

Lettura in corso:

Bce, tassi di interesse al minimo storico dello 0,25%

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è uno spettro che si aggira nell’Eurozona. È quello della deflazione preannunciato, il mese scorso, da una frenata nella dinamica dei prezzi allo 0,7%.

Motivo sufficiente per provocare una reazione della Banca centrale europea (il cui obiettivo è di poco sotto il 2%) con il taglio, a sorpresa, del tasso di interesse di riferimento al minimo storico dello 0,25%.

E lo spazio di manovra, dice il presidente Mario Draghi, non è finito. “In seguito al taglio dei tassi di oggi – ha dichiarato – il Consiglio direttivo ha rivisto le indicazioni sul futuro della politica monetaria fornite a luglio e ha confermato che continua a prevedere i tassi di interesse principali della Bce ai livelli attuali o più bassi per un periodo di tempo prolungato”.

Rivisto dall’1% allo 0,75% anche il tasso di rifinanziamento marginale, mentre quello praticato alle banche per i depositi all’interno dell’Eurotower è rimasto fermo allo zero.

Applausi per la manovra sono arrivati dal premier italiano Letta, che ha detto di aver apprezzato in particolare l’effetto di ribilanciamento del cambio dollaro su euro: la moneta unica, dopo l’annuncio, è scesa a 1,34.