ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: in patria le salme di Verlon e Dupont, i due giornalisti uccisi in Mali

Lettura in corso:

Francia: in patria le salme di Verlon e Dupont, i due giornalisti uccisi in Mali

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono arrivate questa mattina all’aeroporto parigino di Roissy le salme dei due giornalisti francesi uccisi sabato in Mali. Ad accogliere le bare, oltre ai familiari delle vittime, il presidente della repubblica François Hollande e il ministro degli Esteri Laurent Fabius.

Lunedì, nella capitale Bamako, si era svolta una manifestazione organizzata da giornalisti locali per rengere omaggio ai due colleghi. Claude Verlon, 58 anni e Ghislaine Dupont, 51,
entrambi reporter della Radio RFI, con alle spalle più di dieci anni di esperienza in Africa, erano stati rapiti nella città di Kidal, nel nord del Paese, dopo aver intervistato un leader tribale. I loro corpi sono stati ritrovati soltanto due ore dopo il sequestro.

Nelle scorse ore, intanto, sono giunti in Mali altri 150 soldati francesi in rinforzo del contingente già presente nel Paese africano, composto da circa tremila unità. I militari sono impegnati nell’operazione Serval, iniziata a gennaio, per bloccare l’avanzata dei miliziani isalmisti verso la capitale.