ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlino, in mostra "Anton Graff, volti di un'epoca"

Lettura in corso:

Berlino, in mostra "Anton Graff, volti di un'epoca"

Dimensioni di testo Aa Aa

É stato l’artista che ha immortalato volti di persone ricche e famose durante l’Illuminismo tedesco.
Ora, una grande mostra delle opere del pittore svizzero Anton Graff ha aperto alla Alte Nationalgalerie di Berlino.

“Anton Graff, volti di un’epoca” mette in mostra 90 dipinti e 50 disegni del pittore, nato a Winterthur in Svizzera nel 1736. Tra i tanti ritratti esposti vi è quello della principessa Federica di Prussia o quello di Federico il Grande

Philipp Demandt, direttore della Alte Nationalgalerie di Berlino, ha detto: “I più importanti pensatori, poeti, cittadini, reali, uomini e donne sono stati immortalati da lui in ritratti estremamente accattivanti e un gran numero di questi è sopravvissuto fino ad oggi. Alcuni dei ritratti più famosi della storia tedesca sono opera di Anton Graff. Tutti in Germania conoscono questi dipinti, ma la maggior parte non sa chi è l’autore”.

Anton Graff si diceva capace di guardare nell’anima di una persona e di ritrarre il suo spirito sulla tela.

“L’elemento caratteristico sono gli occhi – spiega Demandt -. Si tratta di magia dello sguardo, il modo in cui l’occhio diventa la finestra sulla vita interiore di una persona. Gli occhi giocano un ruolo molto importante. I dipinti sono per lo piú concentrati sui volti, non su tutto il corpo. Per Graff è determinante mostrare l’anima e lo spirito delle persone; è stato veramente un maestro in questo.”

Anton Graff divenne insegnante di Ritrattistica all’Accademia dell’Arte di Dresda nel 1766 e al momento della sua morte, nel 1813, era considerato il piú importante e autorevole ritrattista del suo tempo.

La mostra su Anton Graff dura fino al 23 febbraio 2014.