ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Jude Law è un criminale in "Dom Hemingway"

Lettura in corso:

Jude Law è un criminale in "Dom Hemingway"

Dimensioni di testo Aa Aa

Ambiguo, cattivo, in una sola parola: un criminale. Jude Law nel suo ultimo film “Dom Hemingway” veste i panni di uno scassinatore che dopo aver trascorso dodici anni in carcere torna dal boss dell’organizzazione per cui lavorava perché il suo silenzio sia ricompensata.

La tempesta che si è abbattuta su Londra, dove è ambiento il film, non ha impedito a Jude Law di sfilare il 28 ottobre scorso sul red carpet della prima europea di questa commedia nera scritta e diretta da Richard Shepard. “Non ho scritto il personaggio pensando a un attore in particolare”, dice il regista in quell’occasione. “Il mio obiettivo era dar vita a un uomo fuori dal comune, odioso, irritante ma che non si poteva non amare. Il fine era riuscire ad attrarre gli spettatori verso un individuo divertente ma da tenere a una certa distanza. Questo è stato l’elemento che ha intrigato Jude Law.”

Il talentuoso Jude Law è ingrassato di 13 chili per esigenze di copione. La star di “Sherlock Holmes”, felice di aver raggiunto i 40 anni, ha raccontato di essersi divertito a vestire i panni del cattivo. “La cosa più difficile”, spiega l’attore, “non è stata ingolfarmi per un paio di mesi di pasta, gelati e birra Guinness. La vera sfida è stata calarmi nella crudeltà del personaggio e viverlo intensamente. Essendo un film a basso budget le riprese sono stati brevi, il ritmo è stato molto serrato ed è stato duro mantenere sempre la stessa energia.”

La black comedy di Richard Shepard è stata presentata in anteprima alla 38esima edizione del Festival di Toronto e sarà distribuita il 15 novembre nel Regno Unito.