ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Comprendere la Cina attraverso la sua pittura. 1200 anni in mostra

Lettura in corso:

Comprendere la Cina attraverso la sua pittura. 1200 anni in mostra

Dimensioni di testo Aa Aa

Milleduecento anni d’arte cinese, per meglio comprendere una cultura e imparare a trattare con la seconda economia mondiale.

Per la prima volta insieme, opere da collezioni di tutto il mondo ripercorrono al Victoria and Albert Museum di Londra l’evoluzione dall’intimismo delle opere religiose alla crescente influenza dell’Occidente.

“Nella pittura cinese c‘è un genere che possiamo considerare assimilabile a quello della pittura europea – spiega il curatore, Hongxing Zhang -. Le sue origini affondano nel XII secolo, ma guadagnò popolarità e cominciò ad affermarsi tra le principali correnti soltanto fra il XV e il XVI secolo, per poi raggiungere la sua piena maturazione come pittura di corte nel diciottesimo”.

Dall’originale predominanza delle opere votive e l’affermazione del paesaggismo fino alle più recenti contaminazioni occidentali, la mostra si propone di gettare un ponte fra le culture, che non disdegni il business.

“L’arte cinese è sempre più esposta in Occidente per molte, moltissime ragioni – dice ancora Hongxing Zhang -. L’economia è certo una delle principali. Per poter fare affari e stringere legami commerciali con la Cina bisogna cominciare per conoscerla a fondo e scoprire la cultura che ha portato alla Cina di oggi”.

Intitolata “Capolavori della pittura cinese dal Settecento al Millenovecento”, la mostra è presentata come la più grande del suo genere, allestita nel Regno Unito dagli anni ’30. Sarà possibile visitarla fino al 14tordici gennaio.