ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria. Distruzione siti produttivi armi chimiche rallentato per ragioni sicurezza

Lettura in corso:

Siria. Distruzione siti produttivi armi chimiche rallentato per ragioni sicurezza

Dimensioni di testo Aa Aa

In Siria questioni di sicurezza rallentano il lavoro degli ispettori dell’Organizzazione per il Divieto delle Armi Chimiche, impegnati nello smantellamento dell’arsenale del regime di Damasco.

Il personale inviato dalle Nazioni Unite non ha potuto accedere a due dei 23 siti che fanno parte dell’accordo raggiunto con la Siria per la distruzione delle sue armi chimiche per ragioni di sicurezza legate al conflitto armato in corso da due anni e mezzo.

Secondo il Segretario Generale dell’Onu Ban Ki-moon tuttavia, la totalità dei siti per la produzione di armi chimiche dovrebbe essere neutralizzata entro il 1 novembre, la data stabilita dall’intesa raggiunta con il regime siriano.

La distruzione delle strutture produttive è solo la prima parte di un programma che entro fine giugno dovrebbe portare allo smantellamento totale dell’arsenale chimico del regime di Bashar Al-Assad che conta 1.000 tonnellate di prodotti tossici.