ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Turchia celebra i 90 anni della Repubblica, opposizione "no a reislamizzazione"

Lettura in corso:

La Turchia celebra i 90 anni della Repubblica, opposizione "no a reislamizzazione"

Dimensioni di testo Aa Aa

La Turchia sospesa tra laicità e reislamizzazione festeggia i 90 anni della Repubblica. È stato il Presidente Abdullah Gul a dare il via alle celebrazioni deponendo una corona di fiori sulla tomba del padre della patria Mustafa Kemal Ataturk, figura simbolo della laicità del Paese che l’opposizione contrappone al governo islamico di Recep Tayyp Erdogan.

Il novantesimo anniversario dalla fondazione della Repubblica giunge al termine di un anno caratterizzato dal contrasto tra le due anime del Paese, esploso con le proteste del Gezi Park e rinnovato dalla revoca del bando del velo negli uffici pubblici.

Alle manifestazioni di carattere istituzionale, la Turchia laica ha risposto con un corteo repubblicano che ha raccolto decine di migliaia di persone nel centro di Ankara.

“L’AKP ha portato via tutta l’eredità della Repubblica. Abbiamo fatto tanto per celebrare questo giorno – dice Gulizar Saltik, un’insegnante in pensioen – I nostri nonni hanno affrontato mille difficoltà per realizzare tutto questo. Il partito di Erdogan si è portato via tutto”.

“Molti dei valori conquistati durante i 90 anni della Repubblica sono stati distrutti o logorati – sostiene lo scrittore Veli Saltik – La gente sta reagendo a tutto questo”.

L’opposizione accusa Erdogan di volere ‘reislamizzare’ il paese, abolendo i simboli della separazione fra stato e religione. Il prossimo terreno di scontro sarà la campagna dei musulmani conservatori per trasformare in moschea la basilica di Santa Sofia a Istanbul.