ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia. Bimba nascosta nel cofano sin dalla nascita. Genitori incriminati

Lettura in corso:

Francia. Bimba nascosta nel cofano sin dalla nascita. Genitori incriminati

Dimensioni di testo Aa Aa

Quindi, forse 23 mesi. Interamente passati dentro al cofano di un’auto, affidata al meccanico per un controllo. Disidratata, accucciata tra i suoi escrementi, con difficoltà motorie e di linguaggio. Sono le condizioni in cui è stata rinvenuta una bimba in Coreze, nel centro della Francia. I meccanici dell’officina hanno aperto il cofano dopo averne udito i lamenti. I genitori, incriminati per maltrattamenti, rischiano 10 anni di carcere.

“Era nuda, da una parte c’era la culla, un odore insopportabile, e in fondo al bagagliaio la piccola, su dei sacchi del pattume” racconta Denise Latour, meccanico.

Francese di origini portoghesi, la madre assicura d’aver nascosto a tutti gravidanza e parto. Il marito, 40 anni, disoccupato, troppo ubrico per essere interrogato venerdì, quando è stata ritrovata la bambina, giura che non sapeva nulla.

“La sua esistenza non era nota nemmeno ai più intimi. Non è stata denunciata alla nascita. Non ha nome e cognome, non ha uno stato civile” spiega il procuratore Jean-Pierre Laffite.

La coppia ha altri 3 figli tra i 4 e i 10 anni. Tutti frequentano regolarmente la scuola. A Brignac, paesino di 900 abitanti dove vive la famiglia, tutti affermano di non aver mai sospettato nulla.