ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Follia in Kuwait, l'arbitro perde la testa e prende a calci e pugni i giocatori

Lettura in corso:

Follia in Kuwait, l'arbitro perde la testa e prende a calci e pugni i giocatori

Dimensioni di testo Aa Aa

Siamo abituati ad assistere, in una partita di calcio, a risse in campo, con i giocatori che aggrediscono, quasi sempre solo verbalmente, l’arbitro di turno. Quello che non siamo abituati a vedere, è cio’ che è successo lo scorso weekend durante un match del campionato kuwaitiano, tra Al Naser e Al Arabi.

La scena si è scaldata quando il direttore di gara, Saad Al Fadhli, ha assegnato un calcio di rigore dubbio al Al Arabi. I giocatori della squadra opposta hanno quindi accerchiato l’arbitro, che non l’ha presa bene e ha tirato un pugno in pieno volto a un giocatore, caduto poi a terra. E cosi’ è volato il primo rosso.

Poco dopo, il fischietto si è spazientito nuovamente e ha tirato un calcio a un altro giocatore, rifilando pure a lui un bel rosso. Come se non bastasse, Al Fadhli, sempre piu’ infuriato, ha deciso di mandare negli spogliatoi anche l’allenatore del Al Naser.

L’Al Arabi ha quindi realizzato il calcio di rigore e, tornati a metà campo, l’arbitro, colpito volontariamente dal pallone ha tirato fuori un’altra volta il cartellino rosso.