ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Auto in fiamme a Tienanmen: Pechino "attacco suicida", due ricercati

Lettura in corso:

Auto in fiamme a Tienanmen: Pechino "attacco suicida", due ricercati

Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia cinese dà la caccia ai separatisti musulmani uiguri dopo l’incidente avvenuto in piazza Tienanmen, dove un’auto è finita sulla folla e ha preso fuoco, causando 5 morti. Il governo di Pechino conferma l’ipotesi dell’attacco suicida e ora gli inquirenti cercano i registi del clamoroso atto di protesta, due persone appartenenti all’etnia musulmana turcofona della provincia occidentale dello Xinjiang.

Lunedì a mezzogiorno, un Suv ha abbattuto un’inferriata e ha preso fuoco all’entrata della Città Proibita, sotto il ritratto di Mao. Oltre alle tre persone a bordo, sono morti due turisti: una donna filippina e un ragazzo cinese. 38 le persone rimaste ferite.

Un episodio di immolazione, secondo i pochi testimoni: un turista straniero ha riferito di aver sentito un’esplosione precedere l’incendio.

In Cina, le immagini con la fumata nera che si levava verso il cielo, sono state rapidamente censurate dalla rete e le ricerche online con le parole “Tienanmen” e “incidente d’auto” risultano bloccate.