ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunnel sotto il Bosforo: pronti, via!

Lettura in corso:

Tunnel sotto il Bosforo: pronti, via!

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutto pronto a Istanbul per quella che il premier turco Erdogan già chiama “realizzazione di un antico sogno ottomano”: il battesimo di un tunnel sotto il Bosforo che avvicini le sponde della città e – nelle sue poco modeste ambizioni – la rilanci a snodo di una moderna Via della Seta, tra l’Europa e i fecondi mercati dell’estremo Oriente.

Il progetto comprende oltre 13 km di linee ferroviarie. Di quattro minuti appena il tragitto fra le due sponde promesso da un tunnel sottomarino di quasi un 1,5 km. Il costo complessivo supera i tre miliardi di euro, ma con una capacità annunciata di un milione e mezzo di passeggeri al giorno, la faraonica infrastruttura si propone di assorbire circa il 20% del traffico che ogni giorno congestiona i due soli ponti che collegano la Istanbul asiatica a quella europea.

Iniziati nove anni fa e finanziati grazie anche all’importante contributo del Giappone e della Banca Europea per gli Investimenti, i lavori avrebbero dovuto concludersi nel 2009.

A rallentarli, però, una serie di ritrovamenti archeologici, le cui riproduzioni ora campeggiano nelle nuove stazioni della metropolitana.