ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Georgia: Georgy Margvelashvili nuovo Presidente, vittoria larghissima

Lettura in corso:

Georgia: Georgy Margvelashvili nuovo Presidente, vittoria larghissima

Dimensioni di testo Aa Aa

Finisce l’era di Saakashvili in Georgia, e con lui se ne va anche il profumo della rivoluzione di dieci anni fa, la “rivoluzione delle rose”.
Georgy Margvelashvili ha già celebrato davanti ad una folla festante la vittoria e accanto a lui c’era il Primo Ministro, il ricchissimo Bidzina Ivanishvili, che ora avrà davvero pieni poteri, anche se probabilmente lascerà l’incarico e si farà sostituire da uno dei suoi ministri.

La deferenza del neo-Presidente è assicurata: “Voglio ringraziare una persona che è molto importante per me, che è e sempre sarà un’autorità importante, il mio amico Bidzina Ivanishvili”, ha detto il neo-Presidente.

Sarà un Presidente dai poteri dimezzati rispetto a Saakashvili, perché la nuova Costituzione ha attribuito maggior peso al premier e al Parlamento.

L’uscente, che non era ricandidabile, ha mal digerito la sconfitta del suo candidato: “Non voglio nascondervi che gli eventi dello scorso anno e di oggi rappresentano un brutto colpo per la Georgia e per le sue prospettive future”, ha detto Saakashvili, che ha poi immediatamente iniziato a sgomberare il suo ufficio.

Il candidato di Saakashvili, David Bakradze, ex Presidente del Parlamento, ha subito una sconfitta cocente, si è fermato al 20%, mentre il rivale ha ottenuto più del 65%. Bakradze si è complimentato con il rivale ben prima degli ormai inutili risultati ufficiali.