ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lampedusa si appella all'Ue: "dopo tante bare non deludeteci"

Lettura in corso:

Lampedusa si appella all'Ue: "dopo tante bare non deludeteci"

Dimensioni di testo Aa Aa

Riformare le procedure di asilo. Parola di Martin Schulz. Il presidente dell’europarlamento porterà al Consiglio europeo la richiesta di rivedere le politiche di immigrazione avanzata dal sindaco di Lampedusa e dal Presidente della regione Sicilia oggi a Bruxelles.

“L’ostacolo principale è che non c‘è accordo tra i 28 Stati membri. Il Parlamento europeo ha una linea chiara – ha detto Schulz – Ma come ho già detto, le opinioni dei 28 Stati membri, non solo sulla protezione temporanea, ma anche in materia di immigrazione legale e di asilo politico sono molto eterogenee”.

Il sindaco di Lampedusa ha invocato a più riprese la necessità di ‘‘dare la possibilità” a chi fugge dalle guerre e dalle dittature di non morire attraversando il Mediterraneo, altrimenti “è l’Europa che naufraga con loro’‘. “Ora che tutti avete visto quelle bare – ha aggiunto Giusi Nicolini – speriamo che davvero qualcosa cambi. Non deludeteci”.

Nelle stesse ore la Guardia Costiera intercettava un barcone con 127 migranti, al largo delle Pelagie. Tra loro 19 bambini e 63 donne tra le quali 3 in stato di gravidanza.