ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Intercettazioni: Merkel agli Usa, inammissibile lo spionaggio tra amici

Lettura in corso:

Intercettazioni: Merkel agli Usa, inammissibile lo spionaggio tra amici

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo spionaggio tra amici è inammissibile. E’ netta la reazione di Angela Merkel alle presunte intercettazioni da parte dell’alleato statunitense. La vicenda assume dimensioni europee ed è destinata a occupare l’agenda del vertice dei 28 a Bruxelles.

“Da quando si parla dell’agenzia per la sicurezza nazionale statunitense, io ho sempre detto al presidente degli Usa: non si possono spiare gli amici”, ha affermato la cancelliera tedesca. “Gliel’ho detto a giugno, quando è venuto a Berlino e anche ieri al telefono. E l’ho fatto per i cittadini tedeschi. Non si tratta di me, ma soprattutto dei cittadini. Occorre fiducia tra alleati e partner”.

Dopo aver chiamato Barack Obama, che le ha assicurato di non aver fatto intercettare le sue comunicazioni telefoniche, Merkel ha fatto convocare l’ambasciatore statunitense a Berlino.

Il ruolo della Nsa apre un dibattito tra i partner europei, anche se la sicurezza è una questione di competenza nazionale. Alcuni Stati potrebbero insistere sull’adozione del testo della Commissione Europea sul rafforzamento della protezione dei dati personali.