ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Messico dice no alla violenza con una risata

Lettura in corso:

Il Messico dice no alla violenza con una risata

Dimensioni di testo Aa Aa

Un happening giunto alla 18ma edizione, che riunisce clown provenienti per lo più da Paesi latinoamericani, ma anche dagli Stati Uniti. Ne sono giunti 500 circa quest’anno.

Con un messaggio preciso da aggiungere al tradizionale buonumore: “no alla violenza”, per rimarcare di non avere niente a che fare con gli uomini che, vestiti da pagliacci, hanno ucciso un boss della droga pochi giorni fa, proprio in Messico.

“Vogliamo pace, c‘è tanta violenza da queste parti. Sappiamo com‘è la situazione. Vogliamo un po’ di pace. Diffondiamo felicità, risate, sorrisi. Per questo siamo clown” dice uno degli intervenuti.

Lo chiamano anche “festival della risata”. E la “maratona” della stessa è uno degli appuntamenti in programma. Si pratica sghignazzando per 15 minuti di fila.

C‘è di che ridere pure nel bel mezzo della crisi economica.

“Siamo qui per migliorare nel nostro lavoro. Fortunatamente noi clown siamo ben allenati e non ci preoccupiamo. Non soffriamo come la maggior parte della società. Cominceremo a fare la fame quando non ci saranno più bambini” spiega un altro dei presenti, sotto la sua maschera da pagliaccio.