ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Asterix e i Pitti". Un ritorno in grande stile

Lettura in corso:

"Asterix e i Pitti". Un ritorno in grande stile

Dimensioni di testo Aa Aa

Per gli amanti dei fumetti è l’evento dell’anno. Asterix è tornato. Dopo 8 anni dall’ultima serie, ecco ricomparire in libreria le mirabolanti e comiche avventure della celebre saga francese. Ê uscito infatti “Asterix e i Pitti”.

A dar forma ai nuovi Asterix e Obelix gli illustratori Jean-Yves Ferri e Didier Conrad. Che subito conquistano i fan di Parigi. “Non sono molto nervoso, spiega questo fan, certo mi aspetto che sia un album di fumetti di un certo livello”

I due autori, hanno alle spalle una carriera di tutto rispetto, e ora sono anche la firma del 35esimo volume della serie, senza ristampe, ma con nuove vicende, disegnate e sceneggiate, in perfetta continuità stilistica con i fondatori della saga.

‘‘Insieme al mio collega, dice Ferri, abbiamo pensato a questo album come un omaggio a una delle prime edizioni dell’eterno Asterix. Ê un libro anche con disegni in stile anni ’70. Ve ne accorgerete sfogliandolo”.

Il mitico eroe gallo torna con una nuova avventura ambientata in Scozia. Dall’immaginario alla realtà. Perchè c‘è chi ha visto riferimenti al referendum per chiedere l’indipendenza della Scozia dalla Gran Bretagna. Rumors subito smentiti dagli autori.

“Sono andato in Scozia, prosegue Ferri, per mostrare l’idea agli scozzesi. Loro erano felici che abbiamo pensato proprio a loro e mi ha chiesto il perché? Hanno pesanto che fosse a causa di questo referendum; ma non è così. L’ho scoperto dopo, ma non era questo il motivo”.

La serie di Asterix e Obelix è tradotto in 111 lingue. E finora ha venduto oltre 350 milioni di copie in tutto il mondo.