ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tour 2014: tante salite, poca crono e il temutissimo pavé

Lettura in corso:

Tour 2014: tante salite, poca crono e il temutissimo pavé

Dimensioni di testo Aa Aa

E anche quest’anno si cambia. A Parigi è stato svelato il Tour de France 2014, una 101esima edizione con alcune certezze e tante novità. La corsa a tappe francese scatterà il 5 luglio da Leeds, in Inghilterra e terminerà, come sempre, sugli Champs Elysées, a Parigi, il 27 dello stesso mese.

In mezzo, 3656 km in giro per la Francia, con cinque arrivi in salita, tanta montagna e pochissima cronometro. E poi, la quinta temutissima tappa, con diversi settori in pavé.

“E’ una tappa complicata, con rischio di cadute e guasti meccanici”, spiega lo spagnolo Alberto Contador. “E soprattutto c‘è il rischio di perdere proprio li’ il Tour. E’ un Tour, questo, che ha davvero un po’ di tutto”.

Chris Froome, vincitore dell’ultima edizione, teme e non poco questa quinta frazione, ma cerca di minimizzare.

“Metteremo uno stand meccanico ogni 100 metri, con ruote di ricambio”, dice ridendo il britannico. “Il team ne terrà conto”.

Niente prologhi, né prove a squadre, ma solo 54 km a cronometro. Il che fa pensare a un Tour fatto apposta per gli scalatori, con il siciliano Vincenzo Nibali, che lancia il guanto di sfida al britannico del Team Sky.