ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terza età ma prima volta online

Lettura in corso:

Terza età ma prima volta online

Dimensioni di testo Aa Aa

Restare al passo con le innovazioni tecnologiche è una sfida per tutti. Più difficile ancora, per chi anche ai tempi in cui aveva una vita professionale attiva, non ha mai maneggiato per lavoro la tecnologia.
Ma c‘è sempre una possibilità per non perdere il treno del rinnovamento, c‘è chi ha partecipato ai corsi si alfabetizzazione al “Festival Novela”, che si è tenuto di recente a Toulouse.

Erwane Monthubert, Assessore alle politiche digitali, Comune di Toulouse: “Per gli anziani, questa rappresenta un’opportunità fantastica per riconnettersi al mondo moderno, si può accedere a dei contenuti culturali, al materiale formativo o semplicemente essere in contatto con i propri cari, la famiglia i nipoti, gli amici”.

Gli alunni di questa classe, sanno tutti cos‘è il GPS, il WIFI o un tablet. Gli anziani sono spesso soli, passano delle ore davanti alla televisione. Meglio allora apprendere nozioni utili per comunicare, utilizzando il tempo in maniera interattiva, incontradosi attraverso la rete.

Frederic Bricka, insegnante d’informatica:
“Penso che con questi mezzi si sviluppi la possibilità di avere un reale contatto umano, in più quando c‘è un’interazione del genere aumenta anche la voglia di incontrarsi davvero”

Andando a scuola di nuove tecnologie si può anche imparare a costruire un blog. Alcuni volontari hanno messo a disposizione le loro conoscenze, spiegando come sia un modo molto diretto per condividere con gli amici passioni e tempo libero:

“Tutte le volte che accendo il mio computer- racconta un partecipante – sento che sto utilizzando solo il 10% delle sue capacità, potrei arrivare almeno fino al 20%, non sarebbe davvero male”.
Entrare nel mondo del digitale rappresenta davvero una modalità utile e piacevole per restare in compagnia, approfittando del tempo libero.