ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia ridimensiona a teppismo accusa a equipaggio Greenpeace

Lettura in corso:

Russia ridimensiona a teppismo accusa a equipaggio Greenpeace

Dimensioni di testo Aa Aa

Da pirati a vandali. La giustizia russa ha derubricato le accuse contro i 30 attivisti di Greenpeace detenuti da oltre un mese a Murmansk, in Siberia.

Furono protagonisti di una protesta in mare contro una piattaforma petrolifera artica di Gazprom. La nuova imputazione prevede una pena massima di sette anni, contro i 15 previsti per il reato di pirateria. Per Greenpeace Russia si tratta comunque di accuse fantasiose.

Nel frattempo il Comitato Investigativo, equivalente russo dell’Fbi,avvisa che l’inchiesta è in corso e che potrebbero essere formulate nuove accuse contro i militanti ecologisti.

La correzione di rotta della giustizia russa arriva dopo il rifiuto di Mosca a sottoporsi al giudizio del tribunale internazionale nel caso della ‘Arctic Sunrise’, la nave battente bandiera olandese usata dai militanti di Greenpeace.