ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Praga 68, le foto della storia

Lettura in corso:

Praga 68, le foto della storia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il 21 agosto 1968 i carri armati del patto di Varsavia invasero Praga. Il fotografo Joseph Koudelka documentò i fatti che si svolsero nella capitale cecoslovacca e riuscì a mandare i suoi scatti oltrecortina. L’anno dopo le fotografie furono distribuite dall’agenzia Magnum che non rivelò il nome dell’autore per evitargli ritorsioni. Una mostra ricorda adesso a Bucarest questa epopea.

Vox pop:
“Noi anziani possiamo ricordare cosa avvenne in quel periodo e i giovani possono apprendere cosa significa difendere la libertà e i diritti umani”.

Koudelka emigro’ poi in Francia portando con se il resto degli scatti. L’approccio realistico del fotografo ceco e il suo rifiuto di qualunque protagonismo fanno della sua opera uno snodo storico e giornalistico. Solo nel 1985 si rivelo’ essere l’autore di quelle foto.

Josef Koudelka, fotografo:
“Le fotografie sono importanti perchè documentano cosa realmente avvenne e quanto i russi abbiano mentito ed ancora mentano sui giornali, in televisione ovunque. Le persone dovrebbero reagire come esseri umani se poste davanti a quello che in questo caso avrebbero visto”.

Le opere di Koudelka sono dedicate al popolo rumeno che insieme ad un altro stato del Patto di Varsavia non volle partecipare all’invasione del 1968.
La mostra “Praga 68” dopo Bucarest verrà esposta in altri centri di Romania da qui a fine anno.