ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medvedev in Cina, Mosca punta gli oleodotti verso l'Asia

Lettura in corso:

Medvedev in Cina, Mosca punta gli oleodotti verso l'Asia

Dimensioni di testo Aa Aa

Scacchiere internazionale a parte, è stato un vero e proprio incontro d’affari quello svoltosi a Pechino tra il primo ministro russo Dmitri Medvedev e il suo omologo cinese Li Keqiang.

Con il rallentamento industriale europeo e il boom di gas e petrolio di scisto negli Stati Uniti, per Mosca esportare in Cina non è più solo un’opportunità: è una necessità.

“Spero – ha dichiarato Medvedev – che gli accordi firmati nella regione siano applicati in modo ordinato. Spero fortemente, inoltre, che gli accordi di cooperazione su cui stiamo ragionando attualmente, inclusi quelli sul gas naturale, possano essere chiusi in fretta”.

Lato gas ad emergere vincitrice è Novatek, che ha scavalcato il gigante Gazprom (arenatasi sulla questione prezzi) firmando per la fornitura di 3 milioni di tonnellate di combustibile liquefatto all’anno.

Lato petrolio a festeggiare è Rosneft. Il colosso di Stato russo ha chiuso un accordo quadro per pompare verso la Tigre Asiatica 200 mila barili di greggio al giorno.