ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caso Tymoshenko, l'Ue dice "basta scherzare"

Lettura in corso:

Caso Tymoshenko, l'Ue dice "basta scherzare"

Dimensioni di testo Aa Aa

La proposta di legge che permetterebbe all’ex primo ministro Yulia Tymoshenko di recarsi all’estero per sottoporsi a terapie mediche sta suscitando grandi perplessità in tutta Europa.

Nell’attesa incalzano anche le dichiarazioni come quella del Ministro degli Esteri polacco, Radoslaw Sikorski che dice: “Il tempo di scherzare è finito per entrambe le parti, è ora di agire”.

“Stiamo aspettando la decisione finale – spiega il Ministro degli Esteri svedese, Carl Bildt -. Per ora pare che non siano soddisfatti i requisiti, stiamo a vedere se cambia qualcosa”.

Durante il ricevimento all’Ambascita polacca la figlia dell’ex primo ministro ucraino, Evgeniya Tymochenko era accompagnata da due rappresentanti del partito di opposizione, Oleg Tyahnybok e Arseniy Yatsenyuk.

Il leader del partito dell’opposizione ha detto che se anche Yulia Tymoshenko acconsentisse a uscire dal paese per poi tornare, questo non è ció a cui aspira l’Europa, visto che l’idea è di fermarne la persecuzione politica.

Il rilascio di Tymoshenko, condannata a sette anni di carcere per abuso di potere, è considerato una condizione preliminare perché l’Unione europea firmi con Kiev un Accordo di associazione nel summit previsto a Vilnius a novembre.

Yulia Tymoshenko per usufruire delle cure mediche dovrebbe recarsi in Germania.