ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Starbucks in Cina, tv di Stato accusa: prezzi più alti che altrove

Lettura in corso:

Starbucks in Cina, tv di Stato accusa: prezzi più alti che altrove

Dimensioni di testo Aa Aa

Il caffè è un affare che scotta in Cina.

L’americana Starbucks è finita nel mirino di un servizio della tv di Stato di Pechino. L’accusa: applicare ai clienti del Paese prezzi maggiori di quelli visti nei negozi nel resto della catena.

Un caffè medio, secondo China Central Television, costa 27 yuan (circa 3 euro e 20), ovvero un terzo in più che negli Stati Uniti.

L’azienda si è difesa sottolineando che i prezzi sono legati ai costi nel singolo Paese, come ad esempio i dazi d’importazione e l’Iva cinesi.

A suo favore si sono schierati i blogger del Paese. Segno che anche in Cina, mercato in enorme espansione, un caffè lungo e un marchio famoso valgono bene il prezzo.