ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Percepire l'impercettibile: mostra nella futura sede di Euronews

Lettura in corso:

Percepire l'impercettibile: mostra nella futura sede di Euronews

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel quadro della Biennale d’Arte contemporanea di Lione il Palais de Tokyo ha organizzato una mostra nell’edificio che sarà sede della Televisione Europea Euronews.

Quattro artisti sono stati invitati a presentare le loro opere. Video, sculture, installazioni esprimono gli interessi dei creatori alle limitazioni delle barriere sensoriali.

Rebecca Lamarche-Vadel del Palais de Tokyo è responsabile dell’esposizione.

Rebecca Lamarche-Vadel:
“Col titolo “Il presente incompiuto” si fa riferimento a l’idea che non si puo’ comprendere tutto – ci sono oggi nella vita, fra i viventi fenomeni che resistono alla nostra comprensione – si puo’ trattare del tempo, dello spazio, della nostra stessa esistenza e tutti gli artisti che sono stati coinvolti nell’esposizione si dedicano a rivelare questa formula d’incomprensione per svelare alla fine la bellezza dell’impalpabile nelle nostre esistenze”.

E’ dell’artista britannico Oliver Beer il Linoleum da cucina degli anni 60 che serve per evocare un ricordo infantile, quello della nonna e di come la maggior parte delle donne spendessero il loro tempo in cucina.

Nel video del canadese Jeremy Shaw vengono filmati dei volontari che prendono droghe psichedeliche per poi esprimere le sensazioni che hanno provato.

Con la sua scultura di vetro il francese Benoît Pype s’ispira ai test nucleari americani a partire dagli scatti al milionesimo di secondo colti dall’ingegnere Harold Edgerton nel deserto del Nevada nel 1952.

Lo svizzero Julian Charrière ha coltivato una varietà di microrganismi e batteri che vengono agiunti agli elementi di una architettura.

Rebecca Lamarche-Vadel:
“Sono artisti che s’interessano a quel che non si puo’ raccontare ma parlandone stabiliscono il loro proprio canovaccio di opere nel tentativo di condurci in questa creazione. Ogni vistatore accetta di seguire l’artista nella sua finzione e accetta che questa storia sia valida e possa farci scoprire un altro modo di configrare il mondo”.

La mostra “Des présents inachevés” organizzata dal Palais de Tokyo si visita presso la futura sede di Euronews a Lione fino al 3 novembre.