ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Wagner a Ginevra

Lettura in corso:

Wagner a Ginevra

Dimensioni di testo Aa Aa

Per celebrare i 200 anni dalla nascita del compositore a cui s’intitola il “Cercle romand Richard Wagner” ha allestito un vasto programma a Ginevra con spettacoli d’opera e teatro fra cui “Sigfried, Nocturne”, dramma con protagonista l’eroe wagneriano interpretato dal baritono danese Bo Skovhus su musiche del compositore svizzero Michael Jarrel.

Michael Jarrell, compositore:
“Il Sigfrido di Wagner è un “Helden tenor”, un tenore eroico. Il personaggio di Sigfrido qui è un baritono, quindi inizia con una tessitura vocale dal tono acuto, molto tesa, in certi momenti cerca di mettere in moto la storia per rendersi finalmente conto che non ha piu’ il suo posto e non è piu’ in un’epoca in cui esista il prototipo dell’eroe”.

Sigfrido si aggira fra le rovine della Germania del dopoguerra. Dopo essersi profilato sul crepuscolo degli Dei adesso medita sulla rovina di un intero paese.

Hervé Loichemol, regista:
“ L’Europa del XX secolo si è schiantata cosi’ Sigfrido esamina il disastro, la catastrofe e paragona il tutto a un certo numero di sogni, al romanticismo. Sigfrido valuta lo scarto e si rende conto che deve sparire”.

Fino al 5 novembre il Festival Wagneriano di Ginevra propone molte altre cose per celebrare la nascita di un compoistore che comunque rivoluziono’ il panorama mondiale della musica.