ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Maradona, il Fisco italiano non demorde

Lettura in corso:

Maradona, il Fisco italiano non demorde

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha definito “una persecuzione nel Paese delle tasse” l’ennesimo raid perpetrato ai suoi danni da parte di Equitalia.

Prima di trasferirsi nella capitale per assistere al big match Roma-Napoli, Diego Armando Maradona si è visto recapitare a Milano un avviso di mora, l’ennesimo, da oltre 39 milioni di euro.

Un atto dovuto, a sentire i funzionari notificatori, che va rinnovato per consentire l’attivazione di azioni di recupero del debito.

Si dichiara tranquillo, dal canto proprio, il legale del Pibe, Pisani, per il quale trattasi di “azione spot e temeraria di una pretesa infondata”.

Entro 180 giorni, Equitalia potrà comunque avviare il pignoramento di eventuali compensi vantati da Maradona.