ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I Premi Nobel a Putin: "Clemenza con Greenpeace"

Lettura in corso:

I Premi Nobel a Putin: "Clemenza con Greenpeace"

Dimensioni di testo Aa Aa

Non accenna ad ammorbidirsi il pugno di ferro delle autorità russe nei confronti degli attivisti di Greenpeace, tra i quali un italiano, arrestati un mese fa mentre protestavano pacificamente nel mare Artico.

Un militante ambientalista australiano si è visto respingere il suo ricorso, come accaduto ad altri 28 suoi compagni. I militanti arrestati si trovano nel carcere di Murmansk, e devono rispondere del reato di pirateria.

“Non hanno abiti per cambiarsi, perché quando li hanno presi gli hanno dato cinque minuti per raccogliere le loro cose, sostenendo che sarebbero tornati l’indomani a recuperare il resto. Quasi tutti loro non
sono preparati per queste condizoni”

A un mese dagli arresti, undici Premi Nobel per la Pace hanno sottoscritto una lettera al presidente Vladimir Putin, con cui si chiede la liberazione degli attivisti. Attivisti che avevano preso di mira una piattaforma petrolifera di Gazprom per richiamare l’attenzione sulle trivellazioni nel mare Artico.