ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Peace Now denuncia la crescita illegale delle colonie israeliane

Lettura in corso:

Peace Now denuncia la crescita illegale delle colonie israeliane

Dimensioni di testo Aa Aa

La politica israeliana sulle colonie nei Territori palestinesi, rischia di pregiudicare i negoziati di pace.

Secondo dati forniti dall’associazione israeliana Peace Now gli insediamenti sarebbero cresciuti del 70 per cento nei primi nove mesi del 2013, rispetto all’anno scorso.

La maggior parte delle nuove opere sarebbe realizzata illegalmente e al di fuori di ogni approvazione statale.

“Sul terreno assistiamo a una ennesima doccia fredda per i palestinesi.E’ come se due persone discutessero di come dividere una pizza, e nello stesso tempo uno continua a mangiarla”, spiega Hagit Ofran, attivista di Peace Now.

Da marzo il governo israeliano ha disposto il congelamento ufficiale delle nuove colonie, ma le costruzioni, di fatto, continuano.

In questo clima, non mancano i timori per le conseguenze sulla timida ripresa di un dialogo tra le parti, dialogo fortemente spinto dagli Stati Uniti.