ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ginevra: prossimo round negoziati su nucleare iraniano 7-8 novembre

Lettura in corso:

Ginevra: prossimo round negoziati su nucleare iraniano 7-8 novembre

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Iran è pronto a ridurre le sue operazioni di arricchimento dell’uranio in cambio di un alleggerimento delle sanzioni internazionali, che stanno soffocando la sua economia.

E potrebbe dire sì alle ispezioni a sorpresa, ma solo dopo il riconoscimento del diritto allo sviluppo del nucleare per scopi pacifici.

Al termine della due giorni di negoziati a Ginevra, il gruppo dei 5+1 (Stati Uniti, Russia, Cina, Francia, Regno Unito e Germania) e la Repubblica Islamica hanno rilasciato una storica dichiarazione congiunta in cui si sottolinea “l’importante contributo” di Teheran, ribadito dal capo della diplomazia europea.

Catherine Ashton ha anche fatto sapere che verrà convocata una commissione di esperti, prima del prossim round di negoziati, per discutere sull’allentamento delle sanzioni.

“Per quanto riguarda i rapporti con gli Stati Uniti”, ha detto il ministro degli esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, “Noi siamo aperti e pronti a mostrare le nostre buone intenzioni e la nostra buona volontà. Naturalmente dovremmo muoverci entrambi nella stessa direzione”.

La diplomazia iraniana non ha voluto fornire dettagli sulle proposte fatte per non provocare reazioni a Teheran.

Il nostro inviato Ali May ricorda come i colloqui segnino un passo storico. Unione Europea e Iran nella dichiarazione congiunta parlano di negoziati sostanziali e lungimiranti, e hanno deciso di riunirsi nuovamente il 7 e l’8 novembre a Ginevra.