ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

30 milioni di persone vivono in schiavitù

Lettura in corso:

30 milioni di persone vivono in schiavitù

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel mondo di oggi ci sono 30 milioni di schiavi. E la metà si trova in India. Lo rivela un’indagine pubblicata dall’organizzazione Walk Free.

La schiavitù riguarda anche i bambini e ha molte facce: il traffico di esseri umani, il lavoro sotto costrizione, il matrimonio forzato e lo sfruttamento sessuale, secondo l’ong australiana, sostenuta dall’ex segretario di Stato americano Hillary Clinton e da miliardari filantropi come Bill Gates e Andrew Forrest.

“È il lato oscuro della mente umana – osserva Forrest – che vuole abusare, sfruttare, per profitto o per sesso, un altro essere umano. Nella storia non ci sono mai stati tanti schiavi quanti ce ne sono nel mondo di oggi.”

La causa principale del fenomeno non è la povertà, ma la corruzione, sottolinea Walk Free, che pubblicherà ogni anno un rapporto sulla schiavitù.

“Questo rapporto – commenta Hillary Clinton – ci aiuterà a trovare le risposte. Ci ricorda anche che il traffico di esseri umani è un crimine che riguarda tutti i Paesi del mondo, che tutti i governi hanno il dovere di affrontarlo e che nessun governo lo sta facendo abbastanza.”

Se in Asia si trovano i tre quarti delle vittime, “nessun continente è risparmiato”. La Mauritania è in testa alla classifica, considerando il numero di schiavi rispetto alla popolazione totale del Paese.