ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spaventosamente "Carrie", nuovo remake

Lettura in corso:

Spaventosamente "Carrie", nuovo remake

Dimensioni di testo Aa Aa

Le ciclicità cinematografiche sono destinate a moltiplicarsi all’infinito? Adesso è la volta della nuova versione di Carrie, con Chloë Grace Moretz e Julianne Moore (nella parte della madre), firmata da Kimberly Peirce. Una rilettura personale del personaggio ideato da Stephen King nel ’74, che descriveva una gioventù affamata di tutto, di amore e libertà davanti al bigottismo piu’ assurdo. Ma fa paura girare un film cosi’?

Chloe Grace Moretz, attrice: “ So quello che è stato, non tanto il sentirsi intimiditi nel girare questo film o per il fatto di prendere in mano un romanzo di Stephen King, piuttosto di rendere giustizia al personaggio. Non avevo visto il film prima degli 11 anni e non l’ho visionato durante le riprese”.

Carrie mette a fuoco un’eroina che cerca se stessa e la propria femminilità nelle doti paranormali e poi lascia esplodere la sua ribellione contro una madre bigotta interpretata da Julianne Moore invecchiata dal trucco.

Julianne Moore, attrice: “Non c’era molto da fare, bastava lasciarsi scorrere addosso le cose anche se l’aspetto del personaggio è orribile con queste striature grige, lasciarsi i capelli crespi e brutti il piu’ possibile”

L’adattamento del ’76 di Brian De Plama era stato una delle opere piu’ disturbanti di Hollywood mentre il film della Peirce rende tutta l’operazione molto complessa. La pellicola è in distribuzione da ottobre negli Stati Uniti e da fine novembre anche in Italia.

Altro da cinema