ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, finita caccia all'uomo: arrestato presunto killer

Lettura in corso:

Russia, finita caccia all'uomo: arrestato presunto killer

Dimensioni di testo Aa Aa

Misure di sicurezza rafforzate a Mosca, in occasione della ricorrenza islamica dell’Eid al-Adha. Le autorità temono una riedizione dei disordini avvenuti domenica in un quartiere meridionale della capitale russa, quando un gruppo di manifestanti ha assaltato i negozi gestiti da immigrati, scandendo slogan razzisti.

Tra la comunità musulmana, molti ridimensionano l’accaduto, negando che le tensioni etniche e razziali si siano rafforzate negli ultimi mesi. “E’ stata solo una provocazione – afferma un residente – abbiamo vissuto fianco a fianco per anni, e una cosa del genere non era mai successa prima”.

Le violenze a sfondo razziale scoppiate nel quartiere di Biryulyovo sono le più gravi avvenute a Mosca negli ultimi tre anni. La rabbia dei manifestanti si è rivolta contro i lavoratori immigrati, molti dei quali hanno contribuito al boom economico conosciuto dalla Russia a partire dal 2000.

L’episodio scatenante è stato l’assassinio di un cittadino russo da parte di un uomo che la polizia ritiene essere originario dell’Azerbaijan. Il sospetto è stato arrestato nelle ultime ore, dopo la diffusione di un identikit. Uno sviluppo che potrebbe mettere fine a proteste come quella di domenica scorsa.